Borrell: ''Dobbiamo reagire alla violazione diritti in Birmania''

europa|unione europea| 1' di lettura 22/02/2021 - L'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza: "In Birmania vediamo una violenza crescente a seguito del colpo di stato militare, dobbiamo reagire velocemente alle violazioni dei diritti umani".

Il consiglio esteri UE: "In risposta al colpo di stato militare in Birmania, l'Unione Europea è pronta ad adottare misure restrittive nei confronti dei diretti responsabili. L'Unione Europea cercherà di evitare misure che potrebbero avere ripercussioni negative sulla popolazione della Birmania, soprattutto sui più vulnerabili. Il Consiglio invita l'Alto rappresentante e la Commissione europea a sviluppare proposte adeguate al riguardo".






Questo è un articolo pubblicato il 22-02-2021 alle 11:04 sul giornale del 23 febbraio 2021 - 126 letture

In questo articolo si parla di politica, europa, unione europea, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPeA